Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

PERCHÉ IN AUTUNNO SI VERIFICA LA CADUTA DEI CAPELLI

Noti un'eccessiva caduta dei capelli e un indebolimento della loro struttura? Si tratta di un naturale processo fisiologico che spesso può coincidere con fattori come:

  1. AUMENTO DELLO STRESS per il rientro al lavoro;
  2. RIPRESA DI CATTIVE ABITUDINI (alimentazione scorretta, fumo, sedentarietà) che, magari, erano state abbandonate durante le vacanze a favore di uno stile di vita più salutare;
  3. DANNO SOLARE che i capelli hanno ricevuto durante la stagione estiva a causa dell’eccessiva esposizione al calore e ai raggi solari che causa un indebolimento del fusto e della radice;
  4. NORMALE CICLO DI VITA DEL CAPELLO.

In autunno il numero di capelli che ciascuno di noi perde giornalmente può passare dalle 30 alle 100 unità al giorno, ma si tratta di un ricambio fisiologico che si riscontra sia negli uomini che nelle donne e non deve creare ansia né preoccupazione. L’importante è che la caduta dei capelli duri dalle 4 alle 6 settimane con conseguente ricrescita di capelli nuovi.

 

Indice

 

PERCHÉ QUESTO FENOMENO SI VERIFICA PARTICOLARMENTE IN AUTUNNO?
Uno studio dell’ IHRF (FONDAZIONE DI RICERCA PER LA PATOLOGIA SUI CAPELLI) ha rilevato che la causa principale della caduta stagionale di capelli è da attribuirsi al diverso rapporto tra le ore di luce e le ore di buio, perché va a incidere sui nostri ormoni. Secondo tale studio l’aumento della caduta che si registra in media è di circa il 20% -30% di capelli in più rispetto al resto dell’anno.

 

C'È UN MODO PER LIMITARE LA CADUTA DEI CAPELLI?
Il primo consiglio è quello di adottare uno stile di vita sano che gioverà sicuramente al nostro corpo ma , di conseguenza, sarà di grande aiuto alla nostra chioma. Infatti un’attività fisica svolta con regolarità, oltre a migliorare la pressione sanguigna, comporterà un migliore afflusso di sangue sul cuoio capelluto e di conseguenza più ossigeno ai follicoli. Inoltre lo sport ha anche un effetto benefico su ansia e stress, due fattori che insieme contribuiscono ad accentuare il problema della caduta dei capelli.
Anche l’alimentazione ha un ruolo importante. Un’alimentazione varia e bilanciata, infatti, è alla base di una capigliatura sana. Ci sono degli elementi specifici che agiscono direttamente sulla fibra del cuoio capelluto, lo nutrono nel modo giusto, favorendo così una crescita del capello più sano e più forte. Sicuramente la nostra dieta dovrà essere ricca di:

  • PROTEINE;
  • VITAMINE C, E, A;
  • VITAMINE DEL GRUPPO B;
  • BIOTINA;
  • ANTIOSSIDANTI.

Le proteine sono un’ importante fonte di salute per i nostri capelli: li nutrono in profondità e li rinforzano a partire dalla cute. Le troviamo nei legumi, che assunti almeno una volta alla settimana sostengono la crescita dei capelli, nella carne(quella di pollo e di tacchino è ricca di proteine), ma anche nel pesce e nelle uova. Farne un uso regolare aiuta i capelli a rimanere in forma.

La vitamina C facilita la rigenerazione cellulare, mentre le vitamine E e A combattono l’atrofizzarsi dei follicoli. Le carote e la zucca sono ricche di vitamina A, utile per mantenere sano il cuoio capelluto e aiuta la crescita dei capelli.

Le vitamine del gruppo B sono le più importanti per la salute dei capelli. Le troviamo nel tuorlo delle uova, nella verdura, nella frutta fresca, nei cereali, nel riso integrale e nel lievito di birra. Stimolano la produzione di cheratina e danno lucentezza al capello.

La biotina è una vitamina, detta anche vitamina H, molto utile per la vita delle cellule del capello. Gli alimenti che contengono un maggior quantitativo di questa vitamina sono il latte, il fegato, il tuorlo dell’uovo e il lievito. Ma la troviamo anche in noci, piselli, fagioli, banane e cavolfiori. Quando nel nostro organismo non è presente nel giusto quantitativo si può verificare una perdita eccessiva di capelli.

Gli antiossidanti sono tutte quelle sostanze che contrastano l’invecchiamento in generale e di conseguenza anche quello del capello. Frutti come prugne, mirtilli, melograno, kiwi e avocado sono una bella fonte di antiossidanti, per non parlare poi delle verdure come broccoli, peperoni, carote e pomodori.

 

INTEGRATORI: QUANDO STILE DI VITA SANO E ALIMENTAZIONE NON BASTANO
Oltre al corretto stile di vita e alla giusta alimentazione, anche l’uso di prodotti specifici come gli integratori alimentari può venire in nostro aiuto in questo periodo, perché in grado di stimolare la ricrescita e garantire capelli sani e forti. Meglio quelli che attingono dal mondo vegetale:

il CACAO, che oltre ad essere ricco di flavonoidi e polifenoli ha anche dimostrato proprietà anti-glicazione. Queste sue caratteristiche lo rendono un ingrediente di punta nella lotta contro l’irritazione del cuoio capelluto, per migliorare l’ambiente del bulbo e promuovere un miglior ancoraggio del capello.

La SCUTELLARIA del Baikal, utilizzata nella medicina cinese, stimola il metabolismo cellulare prolungando la fase di crescita dei capelli e ne riduce la fase di caduta, con il risultato di un aumento significativo del numero di capelli.

La GENZIANA INDIANA, situata sulle alture dell’Himalaya, stimola la naturale crescita dei capelli agendo sui pre-adipociti, le cellule che stimolano la nascita del capello, e favorisce la naturale genesi di nuovi capelli.

Le CELLULE STAMINALI VEGETALI DI GLOBULARIA, pianta che cresce in Europa e in Asia Centrale. Le sue cellule agiscono come sentinelle per il cuoio capelluto: proteggono i capelli dalle aggressioni esterne come i raggi UV, l’inquinamento e il fumo, stimolando la detossificazione cellulare, per capelli più belli e più forti.

L'EQUISETO  molto ricco di minerali, noti per le proprietà fortificanti: restituiscono forza e vigore ai capelli contrastando la caduta.


TRATTAMENTI DI BELLEZZA
Se infine siamo ansiosi di  accelerare il processo di riparazione dei nostri capelli allora possiamo ricorrere a trattamenti riparatori che potremo applicare da soli o, meglio ancora, con l’ausilio del nostro parrucchiere di fiducia che saprà consigliarci il prodotto più adatto al nostro capello.
Nutrienti, ristrutturanti o rigeneranti, le maschere, ad esempio, sono utilissime soprattutto se il fusto dei capelli è disidratato, con la conseguenza di una chioma arida e stopposa. Usate una o due volte alla settimana riescono a riparare i capelli danneggiati fino alla radice.
Anche lo shampoo andrà scelto con molta cura per evitare che, l’uso di un prodotto troppo aggressivo, si porti via una quantità eccessiva di sebo, che invece è indispensabile per la difesa e la lucentezza del capello.

 

ALCUNI CONSIGLI UTILI PER UNA CHIOMA PERFETTA

  • Evitare lavaggi frequenti;
  • Tagliare le punte sfibrate e sottili;
  • Usare il phon a una temperatura non troppo alta e a una distanza di 15-20 cm dalla testa;
  • Evitare piastre e arricciacapelli per non danneggiare ulteriormente la struttura del capello.

 

E SE FOSSE ALOPECIA?
Abbiamo sottolineato che il fenomeno della caduta dei capelli in autunno è un naturale processo fisiologico. Quando, però, la caduta è troppo abbondante e continua anche negli altri periodi dell’anno dimostra che c’è uno squilibrio del ciclo di vita del capello. Questo fenomeno viene definito alopecia. In questi casi sarà bene consultare uno specialista che consiglierà gli opportuni esami tricologici per poter, successivamente, prescrivere la terapia che riterrà più idonea per risolvere il problema specifico.

LA GEMMOTERAPIA

Omeopatia

LA GEMMOTERAPIA

PARLIAMO DI VERRUCHE

Dermatologia

PARLIAMO DI VERRUCHE

LA COUPEROSE

Dermatologia

LA COUPEROSE

Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies.