Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

COSA FARE QUANDO LE GENGIVE SANGUINANO?

Gengive sanguinanti, arrossate, indolenzite che tendono a ritirarsi: sono i sintomi della gengivite, un’infiammazione molto comune che colpisce il tessuto che riveste il colletto dei denti e che forma le arcate dentarie.

Quali sono i fattori scatenanti?

Il più delle volte le cause sono da imputare a una cattiva igiene orale, che non significa solo presenza di tartaro e carie, ma anche problemi dovuti alla placca batterica, che si infiltra sotto la gengiva e scatena la risposta del sistema immunitario, causando la tanto fastidiosa infiammazione.

Da annoverare tra le cause della gengivite sono anche lo stress, le carenze nutrizionali dovute spesso ad abitudini alimentari non sane, la predisposizione genetica, l’assunzione di alcuni medicinali e la presenza di malattie che concorrono a favorire la comparsa di infiammazioni a livello gengivale.

Di recente, diversi studiosi hanno fornito un’interessante chiave di lettura in merito al sanguinamento delle gengive: questo fenomeno rappresenterebbe, talvolta, la risposta psicosomatica a uno stato di frustrazione, di remissività, di chiusura alla vita, di fragilità e di disagio. In altre parole, la perdita di sangue esprimerebbe quasi uno sfogo, il simbolo dell’incapacità ad affrontare la quotidianità.

È sempre consigliato rivolgersi al proprio dentista di fiducia ma, anche, la natura viene in soccorso fornendo rimedi utili contro la gengivite.

Vediamone alcuni:

  • ALOE VERA. Studi scientifici dimostrano le proprietà antinfiammatorie e  curative di questa pianta. La sostanza gelatinosa contenuta nelle foglie è tra le più indicate nella cura delle lesioni della bocca, questo grazie alle mucillagini, sostanze che agiscono contro i batteri che provocano l’infezione, stimolando la cicatrizzazione e calmando dolore e infiammazione.  Se in gel, si può applicare una piccola quantità direttamente sulle gengive infiammate e poi massaggiare delicatamente per 1-2 minuti prima di risciacquare. 
  •  TEA TREE OIL. L'olio essenziale di Tea Tree aiuta a calmare le gengive infiammate. Esso si ricava dalle foglie dell’albero di Melaleuca. Uno studio reso noto dall’Australian Dental Journal nel 2008 ha dimostrato come l'applicazione localizzata di un gel a base di Tea Tree Oil aiuta a combattere la gengivite. Si può richiedere un trattamento specifico in erboristeria oppure acquistare un dentifricio che contenga olio essenziale di Tea Tree. È utile versare 1-2 gocce di olio puro direttamente sul dentifricio prima di lavare i denti o lo si può utilizzare come collutorio, diluendo qualche goccia in un bicchiere d’acqua, facendo degli sciacqui dopo aver lavato i denti. Evitare di utilizzare olio essenziale di Tea Tree puro sulle gengive e non ingerire.
  •  MALVA. Gli effetti calmanti, emollienti e lenitivi di questa pianta sono ben noti. L'infuso di malva è uno dei rimedi naturali più utilizzati in caso di gengivite o per il semplice risciacquo del cavo orale. Preparare l’infuso con una bustina per tisana o con 1-2 cucchiaini di malva essiccata e macinata per ogni tazza di acqua bollente. Filtrare, far raffreddare e utilizzare per più sciacqui nel corso della giornata. 
  • CAMOMILLA. Un rimedio molto semplice per lenire l'infiammazione delle gengive prevede l'utilizzo del classico infuso di camomilla, che ha proprietà antinfiammatorie e antisettiche. Preparare l’infuso di camomilla con 2-3 cucchiaini di capolini o con una bustina per tisane. Lasciare raffreddare e utilizzare per risciacquare la bocca più volte al giorno, fino al miglioramento dei sintomi.

Nella prevenzione e/o nella cura della gengivite è bene adoperare uno spazzolino con setole morbide, per evitare di stressare ulteriormente le gengive sensibili. Si consiglia di lavare i denti e usare il filo interdentale dopo ogni pasto per evitare il deposito di residui di cibo tra dente e dente.
Usare un collutorio ad azione antisettica e disinfettante può essere utile, specie in caso di dolore acuto. Alcuni consigliano anche sciacqui con perossido di idrogeno ( l’acqua ossigenata è un agente antibatterico) mischiato ad acqua di rubinetto per velocizzare la guarigione dalla gengivite.

Articoli che potrebbero interessarti

Ultime Notizie

mercoledì 16 dicembre 2020 ore 17:15
La Germania chiude tutto fino al 10 gennaio. In Italia quasi settecento decessi
All’ultimo incontro governo-regioni Luca Zaia sembra aver proposto misure restrittive da zona rossa fino all’epifania chiedendo provvedimenti più rigidi rispetto a quanto previsto dal decreto Natale e dall'ultimo dpcm. A sostegno di...

LEGGI TUTTO


sabato 12 dicembre 2020 ore 17:21
Scende l’indice Rt, ma i decessi sono ancora alti
L'indice Rt in Italia scende a 0,82 ma ancora diverse regioni a rischio alto. Da domenica Lombardia, Piemonte, Calabria e Basilicata entrano in zona gialla, mentre l’Abruzzo passa in zona arancione...

LEGGI TUTTO


lunedì 07 dicembre 2020 ore 17:45
Nuove restrizioni in Puglia, mentre l’Abruzzo si autoproclama “arancione”
Il bollettino rilasciato dal Ministero della Salute di oggi riporta che il numero dei guariti in Italia è salito a 933.132(+19.638 rispetto alla giornata di ieri), mentre il numero dei...

LEGGI TUTTO


venerdì 04 dicembre 2020 ore 17:21
Cambio colore di alcune regioni e nuovo bollettino
Dopo l’analisi degli attuali indici di contagio Rt, il Ministro Speranza ha firmato le ordinanze che prevedono il cambio di colore per alcune regioni a partire da domenica 6 dicembre...

LEGGI TUTTO


venerdì 27 novembre 2020 ore 17:35
Pericolo zona rossa per la Puglia. Cala l’indice Rt nazionale
L'indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici nel periodo 4-17 novembre è sceso a 1,08. Il bollettino rilasciato dal Ministero della Salute di oggi riporta che...

LEGGI TUTTO



LA PATOLOGIA EMORROIDARIA

Colonproctologia

LA PATOLOGIA EMORROIDARIA

ASPETTANDO L'ESTATE

Dermatologia

ASPETTANDO L'ESTATE

LA PET THERAPY

Pet Therapy

LA PET THERAPY

Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies.