Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

IL PROGRESSO BEN VENGA, MA A RISCHIO ZERO PER LA SALUTE

LETTERA APERTA DEL DOTT. SALVATORE SISINNI
Specialista in Malattie Nervose e Mentali
Primario ospedaliero di Psichiatria

È proprio vero: l’uomo, spesso, vuole farsi del male con le sue stesse mani. Per ottenere qualche vantaggio, trascura oppure sottovaluta gli svantaggi che possono derivarne. E un tale comportamento non è giustificabile, specialmente quando si rischia di nuocere alla propria salute, il bene più prezioso che si possa possedere, come del resto tutti sanno. Mi riferisco alla nuova tecnologia 5G, alle nuove antenne che servono a collegare ad alta velocità oggetti e persone in un’unica rete. Se ben comprendo, non sono un tecnico delle telecomunicazioni, dovrebbero migliorare, potenziare, velocizzare prestazioni che già ora i cellulari, i computer danno.

Le prestazioni - fin troppe! - che i moderni sofisticati strumenti per comunicare non ci bastano, non ci soddisfano più. Ne vogliamo altri. Per ottenerle, ovviamente, c’è bisogno di installare altre antenne nelle città, sulle case, sui palazzi, nelle vicinanze di asili, scuole, case di riposo per anziani disabili, case di cura e ospedali. C’è già tanto inquinamento chimico dovuto allo smog, alle polveri sottili, dai fumi che escono notte e giorno dalle ciminiere delle industrie, dai tubi di scappamento dei numerosissimi veicoli in circolazione sulle strade. Ne dobbiamo creare un altro, quello elettromagnetico? Eppure gli esperti, periodicamente, avvertono che i cellulari fanno male se usati a lungo e impropriamente, come fa male anche l’uso prolungato del computer, se non si osservano determinate precauzioni. C’è, addirittura, tra gli scienziati, chi asserisce che tra l’uso o abuso del cellulare e alcuni tumori del cervello ci sia una sorta di rapporto di causa ed effetto. Ma, al di là di questo effetto che, se appurato, sarebbe davvero catastrofico, gli psicologi dell’età evolutiva e i pedagogisti sconsigliano l’uso del cellulare da parte dei bambini, che a dir la verità, non ne avrebbero alcun bisogno, a differenza degli adulti che spesso lo usano come mezzo di lavoro quotidiano. Disturberebbero, modificherebbero i tempi e i modi dell’apprendimento.

Mauro Barberis, autore del libro “L’era della disinformazione, come si diffondono le false credenze”, pubblicato dalla Casa editrice Franco Angeli, in un’intervista ad un quotidiano del 27 gennaio 2020, testualmente ha detto: “Agli inizi si pensava che Internet avrebbe allargato le nostre conoscenze, oggi invece le sostituisce: che bisogno c’è di leggere libri e giornali, quando possiamo accedere a qualsiasi informazione tramite un click? Il problema è che in rete è tutto uguale, non si distingue reale da virtuale, verità dalla menzogna”. E le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: le librerie, anche quelle storiche, chiudono, come chiudono le edicole.

Sabato 25 gennaio 2020, a Lecce, a Porta Napoli, c’è stata una grande adunata per manifestare contro la tecnologia 5G, organizzata da “Isde Medici per l’ambiente”, alla quale hanno dato la loro adesione ben nove associazioni, tra le quali “Lecce cavo”, la Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri), le associazioni dei consumatori Codacons e Codici. La stessa manifestazione di protesta-denuncia, nello stesso giorno, si è tenuta in altre quaranta città italiane. Tante persone in ansia per la salute propria e soprattutto per quella dei propri figli, saranno prese in considerazione, saranno ascoltate? A Lecce, il sindaco Salvemini, alla guida di un’Amministrazione civica di centro-sinistra, lo farà?

Il progresso ben venga, sì, ma a rischio zero per la nostra salute!

 

Ultime Notizie

mercoledì 08 settembre 2021 ore 17:20
Essere o non Essere. Morire, dormire… nient'altro
Da qualche settimana è tornato prepotentemente all’attenzione dell’opinione pubblica il problema dell’eutanasia, cioè su chi deve decidere le modalità del proprio fine-vita...

LEGGI TUTTO


mercoledì 16 dicembre 2020 ore 17:15
La Germania chiude tutto fino al 10 gennaio. In Italia quasi settecento decessi
All’ultimo incontro governo-regioni Luca Zaia sembra aver proposto misure restrittive da zona rossa fino all’epifania chiedendo provvedimenti più rigidi rispetto a quanto previsto dal decreto Natale e dall'ultimo dpcm. A sostegno di...

LEGGI TUTTO


sabato 12 dicembre 2020 ore 17:21
Scende l’indice Rt, ma i decessi sono ancora alti
L'indice Rt in Italia scende a 0,82 ma ancora diverse regioni a rischio alto. Da domenica Lombardia, Piemonte, Calabria e Basilicata entrano in zona gialla, mentre l’Abruzzo passa in zona arancione...

LEGGI TUTTO


lunedì 07 dicembre 2020 ore 17:45
Nuove restrizioni in Puglia, mentre l’Abruzzo si autoproclama “arancione”
Il bollettino rilasciato dal Ministero della Salute di oggi riporta che il numero dei guariti in Italia è salito a 933.132(+19.638 rispetto alla giornata di ieri), mentre il numero dei...

LEGGI TUTTO


venerdì 04 dicembre 2020 ore 17:21
Cambio colore di alcune regioni e nuovo bollettino
Dopo l’analisi degli attuali indici di contagio Rt, il Ministro Speranza ha firmato le ordinanze che prevedono il cambio di colore per alcune regioni a partire da domenica 6 dicembre...

LEGGI TUTTO



IDENTITÀ A PORTATA DI CLICK

Psicologia e Psichiatria

IDENTITÀ A PORTATA DI CLICK

LA SEDUZIONE DEL GIOCO D’AZZARDO: TRA ILLUSIONE E DIPENDENZA

Psicologia e Psichiatria

LA SEDUZIONE DEL GIOCO D’AZZARDO: …

IL DISEGNO NELLA PSICOTERAPIA INFANTILE

Psicologia e Psichiatria

IL DISEGNO NELLA PSICOTERAPIA INFAN …

L'EPILESSIA

Neurologia

L'EPILESSIA

DALLA CRISI DELLA RAZIONALITÀ ALLA CRISI DELLA RELAZIONALITÀ

Psicologia e Psichiatria

DALLA CRISI DELLA RAZIONALITÀ ALLA …

TELEMEDICINA SÌ, MA…

Psicologia e Psichiatria

TELEMEDICINA SÌ, MA…

IL FEMMINICIDIO, IERI E OGGI

Psicologia e Psichiatria

IL FEMMINICIDIO, IERI E OGGI

AIUTAMI A DIMENTICARE: IL SENSO DEL RICORDO E DEL RICORDARE!

Psicologia e Psichiatria

AIUTAMI A DIMENTICARE: IL SENSO DEL …

IL RUMORE DEL SILENZIO NELLA VIOLENZA ASSISTITA

Psicologia e Psichiatria

IL RUMORE DEL SILENZIO NELLA VIOLEN …

8 MARZO. FESTA DELLA DONNA

Psicologia e Psichiatria

8 MARZO. FESTA DELLA DONNA

DOBBIAMO COINVOLGERE LA SCUOLA E ANCHE IL BULLO!

Psicologia e Psichiatria

DOBBIAMO COINVOLGERE LA SCUOLA E AN …

LA VECCHIAIA NON È COSÌ MALE, SE CONSIDERATE LE ALTERNATIVE

Psicologia e Psichiatria

LA VECCHIAIA NON È COSÌ MALE, SE …

UN SALUTO SOSPESO. LUTTO, PERDITA E CORDOGLIO

Psicologia e Psichiatria

UN SALUTO SOSPESO. LUTTO, PERDITA E …

IL CULTO DI SÉ, TRA AUTOSTIMA E FRAGILITÀ DELL'ESSERE

Psicologia e Psichiatria

IL CULTO DI SÉ, TRA AUTOSTIMA E FR …

PERSONALITÀ PSICOPATICHE

Psicologia e Psichiatria

PERSONALITÀ PSICOPATICHE

COVID: NEMICO PUBBLICO N. 1

Psicologia e Psichiatria

COVID: NEMICO PUBBLICO N. 1

ADOLESCENZA E DEVIANZA

Psicologia e Psichiatria

ADOLESCENZA E DEVIANZA

INCONTRARE GLI ATTACCHI DI PANICO NELLA PROPRIA VITA

Psicologia e Psichiatria

INCONTRARE GLI ATTACCHI DI PANICO N …

SPRECO ALIMENTARE O INVESTIMENTO?

Psicologia e Psichiatria

SPRECO ALIMENTARE O INVESTIMENTO?

GENITORI, COME GESTIRE LA PAURA DA CORONAVIRUS CON I PROPRI FIGLI

Psicologia e Psichiatria

GENITORI, COME GESTIRE LA PAURA DA …

Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies.