Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

ANZIANI E SOLITUDINE: UN BINOMIO CONSOLIDATO

PERCHÉ LA MANCANZA DI RELAZIONI SOCIALI ACCORCIA LA VITA?

Le statistiche parlano chiaro: un anziano su cinque è a rischio isolamento e le cause sono molteplici, a partire dalla perdita del coniuge o dall'avere i figli adulti ormai lontani, sino all'essere affetti da malattie croniche o disabilità varie che, di fatto, impediscono di vivere una condizione sociale “normale”.

Un recente studio condotto dalle Università della California e di Chicago ha evidenziato il nesso tra solitudine e deterioramento della qualità della vita: pare, addirittura, che la vita stessa si accorcerebbe, poiché la solitudine e l'emarginazione sociale aumenterebbero il rischio di malattie.

Il primo a essere colpito dalla mancanza di relazioni sociali sarebbe il sistema immunitario, con conseguente danneggiamento delle risposte antivirali e della produzione di globuli bianchi, che causano una maggiore esposizione alle malattie.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nel “Piano d'azione sulla salute mentale per il 2013-2020” descrive la popolazione anziana come “un gruppo vulnerabile di persone a elevato rischio di disturbi mentali”.

Dati statistici parlano degli anziani italiani come i più depressi d'Europa: nello specifico, le più colpite sono le donne over 65 con una percentuale del 58%, specie se risiedono in case di riposo e istituti di lungodegenza. La sintomatologia è caratterizzata da ansia, agitazione, disturbi gastrointestinali di natura somatica, affaticamento e alterazioni cognitive che possono anche sfociare in demenza senile vera e propria.

Visti questi presupposti, è quantomai importante uscire dall'isolamento e partecipare alla vita sociale, coltivare amicizie e interessi e condividere eventuali difficoltà e disagi.

È necessario che le istituzioni o le associazioni locali predispongano spazi e occasioni di incontro e socializzazione e attività ricreative per quegli anziani che, comunque, non hanno bisogno di una assistenza sanitaria specifica, pur essendo soli.

SOS GENITORI MIO FIGLIO E I VIDEOGIOCHI…

Psicologia e Psichiatria

SOS GENITORI MIO FIGLIO E I VIDEOGI …

L'IPOCONDRIA

Psicologia e Psichiatria

L'IPOCONDRIA

AIUTAMI A DIMENTICARE: IL SENSO DEL RICORDO E DEL RICORDARE!

Psicologia e Psichiatria

AIUTAMI A DIMENTICARE: IL SENSO DEL …

MUSICOTERAPIA: NUOVA FORMA D'ARTE O DI SCIENZA?

Psicologia e Psichiatria

MUSICOTERAPIA: NUOVA FORMA D'ARTE O …

IDENTITÀ A PORTATA DI CLICK

Psicologia e Psichiatria

IDENTITÀ A PORTATA DI CLICK

LA MALATTIA DI ALZHEIMER: PREVENIRE SI PUÒ, GUARIRE NON ANCORA

Psicologia e Psichiatria

LA MALATTIA DI ALZHEIMER: PREVENIRE …

L’IMPORTANZA DELLA DIAGNOSI PRECOCE NEL DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO

Psicologia e Psichiatria

L’IMPORTANZA DELLA DIAGNOSI PRECO …

PERSONALITÀ PSICOPATICHE

Psicologia e Psichiatria

PERSONALITÀ PSICOPATICHE

TELEMEDICINA SÌ, MA…

Psicologia e Psichiatria

TELEMEDICINA SÌ, MA…

LA PSICOLOGIA DEL TURISMO, DA VIAGGIATORE A TURISTA

Psicologia e Psichiatria

LA PSICOLOGIA DEL TURISMO, DA VIAGG …

CORONAVIRUS: ENDEMIA, EPIDEMIA O PANDEMIA?

Psicologia e Psichiatria

CORONAVIRUS: ENDEMIA, EPIDEMIA O PA …

SPRECO ALIMENTARE O INVESTIMENTO?

Psicologia e Psichiatria

SPRECO ALIMENTARE O INVESTIMENTO?

LA SEDUZIONE DEL GIOCO D’AZZARDO: TRA ILLUSIONE E DIPENDENZA

Psicologia e Psichiatria

LA SEDUZIONE DEL GIOCO D’AZZARDO: …

L'ALTRA FACCIA DELLA TOSSICODIPENDENZA, LETTURA DELLA DIPENDENZA DA COCAINA

Psicologia e Psichiatria

L'ALTRA FACCIA DELLA TOSSICODIPENDE …

COME GESTIRE LO STRESS DA MATURITÀ

Psicologia e Psichiatria

COME GESTIRE LO STRESS DA MATURITÀ

IL FEMMINICIDIO, IERI E OGGI

Psicologia e Psichiatria

IL FEMMINICIDIO, IERI E OGGI

PIÙ ECO MENO EGO. RACCONTO DI UN PROGETTO

Psicologia e Psichiatria

PIÙ ECO MENO EGO. RACCONTO DI UN P …

GENITORI, COME GESTIRE LA PAURA DA CORONAVIRUS CON I PROPRI FIGLI

Psicologia e Psichiatria

GENITORI, COME GESTIRE LA PAURA DA …

LA FRAGILITÀ DEL GENERE UMANO

Psicologia e Psichiatria

LA FRAGILITÀ DEL GENERE UMANO

IL SÉ OLTRE L’IMMAGINE DEL PROFILO

Psicologia e Psichiatria

IL SÉ OLTRE L’IMMAGINE DEL PROFILO

Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies.