Stampa questa pagina

ESENZIONE TICKET 2017

L'articolo 8 comma 16 della Legge 537/1993 (e successive modificazioni) da diritto all'esenzione ticket sulle prestazioni sanitarie ai cittadini che presentano un reddito inferiore alla soglia limite prevista e fissata dall'attuale normativa.

Oltre che per motivi di reddito, l'esenzione è concessa anche:

  • per età anagrafica (bambini sotto i 6 anni o senior over 65 anni - codice E01);
  • per disoccupazione (codice E02);
  • pensione sociale e loro familiari a carico (codice E03);
  • pensione al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico (codice E04).

Se si ha diritto all'esenzione si è automaticamente inseriti nell'elenco degli esenti, fornito dal Ministero dell'Economia e Finanza (MEF – Sistema TS). L'esenzione Ticket per reddito si verifica dal medico curante nella fase di inserimento telematico della ricetta. Durante la compilazione della stessa, il medico inserisce nella ricetta il codice di esecuzione per condizione economica. In tal modo si verifica la presenza del proprio nome nell'elenco.
Nel caso non si dovesse trovare il proprio nominativo nell'elenco, ma si ha diritto all'agevolazione, sarà necessario recarsi presso gli sportelli della ASL o dei Comuni o dei Centri di Assistenza Fiscale (CAF) per autocertificare la propria situazione economica e ottenere il nuovo certificato di esenzione.
Se si possiede la Tessera Sanitaria (TS) con funzione di Carta Nazionale dei Servizi attiva, è possibile autocertificare on-line, collegandosi a "servizi on line" del sito www.asl.lecce.it.

Documenti necessari per l'inoltro della richiesta:

  • tessera sanitaria in originale;
  • fotocopia di un documento di identità valido;
  • modello di autocertificazione.

Le esenzioni per patologia, invalidità, donazioni d’organi e tutte le altre patologie non devono essere rinnovate.
Tutte le autocertificazioni presentate sono sottoposte a controllo da parte del Ministero del Lavoro, dell'Agenzia delle Entrate e dell’INPS. Nell'eventualità di dichiarazioni "false", si provvederà al recupero dei ticket dovuti e si è passibili di conseguenze penali.
Verificare meticolosamente le informazioni inserite nelle autocertificazioni.

L'esenzione ticket 2017 introduce alcune novità, dal cambiamento dei piani vaccinali ai maggiori screening in gravidanza.

PIANI VACCINALI
Sia i bambini che gli anziani avranno diritto, gratuitamente, ai nuovi vaccini. Tale piano prevede la vaccinazione contro il meningococco B e il rotavirus per i bambini fino ad un anno, la vaccinazione contro la varicella fino a due anni e quella contro il papilloma virus per i bambini di 11 anni.
Coloro i quali hanno superato i 65 anni di età possono usufruire gratuitamente dell'anti-pneumococco e del vaccino per prevenire la malattia comunemente chiamata "fuoco di Sant'Antonio".

GRAVIDANZA
La nuova normativa aggiorna anche l'elenco degli esami gratuiti effettuati durante il periodo della gravidanza. In particolare:

  • ecografia con la misurazione della translucenzanucale;
  • test per calcolare il rischio di avere un figlio affetto dalla sindrome di Down;
  • urinocoltura;
  • tampone vaginale per la ricerca dello streptococco nel terzo trimestre.

FECONDAZIONE ASSISTITA
Quest'esame sarà garantito nelle sue diverse fasi anche in regime ambulatoriale. Le coppie che richiederanno tale servizio dovranno versare un contributo che viene quantificato dalle singole Regioni.

CELIACHIA
Nella nuova classificazione, la celiachia non viene più indicata come malattia rara, bensì come cronica. A chi è stata già diagnosticata può ottenere più facilmente l’esenzione dal ticket. Coloro i quali si avviano ad effettuare i primi esami per diagnosticare la malattia (come le analisi del sangue e la biopsia intestinale) lo potranno fare a costi ridotti.

PATOLOGIE CRONICHE
Tra le patologie croniche troviamo anche:
- l'endometriosi;
- la broncopneumopatia cronico ostruttiva.
- il rene policistico autosomico dominante;
- l’osteomielite cronica;
- la sindrome da talidomide.
Con una sigla sulla ricetta medica, le visite e gli esami per queste malattie saranno gratuite.

TERAPIA DEL DOLORE
Le cure del dolore domiciliari saranno disponibili gratuitamente per i malati terminali e per coloro che hanno bisogno di assistenza specialistica a causa di malattie cardiache o respiratorie.

Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies.