Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

A PROPOSITO DI CASTAGNE…

Tipiche della stagione autunnale, le castagne sono il frutto del castagno (Castanea Sativa) pianta molto longeva appartenente alla famiglia delle Fagacee che può raggiungere un’altezza di 25 metri.

Le castagne, impropriamente considerate “frutti” sono, in realtà, il seme di questa pianta, perché il frutto vero e proprio è costituito dal riccio in cui esse sono racchiuse.

Nutrienti ed energetiche, sono un alimento importante per la salute e il benessere del nostro organismo. Sono ricche di carboidrati ma non contengono glutine, pur avendo un valore nutritivo simile a quello dei cereali. Per questo possono essere consumate dai soggetti celiaci.

Sono ricche di sali minerali importanti come fosforo e potassio, vitamine C, B2 e PP fondamentali per la salute dei tessuti, hanno una buona percentuale di fibre utili per preservare o ripristinare la regolarità intestinale e contengono acido folico, una vitamina in grado di prevenire alcune malformazioni nel feto.

Grazie ai sali minerali di cui sono ricche, le castagne sono particolarmente indicate per chi soffre di stanchezza cronica e rappresentano un ricostituente naturale in caso di febbre, raffreddore e influenza. Ottimi per effettuare gargarismi in caso di infiammazioni della bocca e della gola sono gli infusi o i decotti con le foglie di castagna, un toccasana per combattere la tosse: ne bastano 2 cucchiai da far bollire in mezzo litro d’acqua; il liquido, una volta raffreddato, va bevuto a piccoli sorsi.

Il consumo di castagne è, però, sconsigliato per chi soffre di colite, aerofagia, diabete e nei soggetti con disturbi a carico del fegato.

CURIOSITA’

  • Per schiarire le macchie della pelle si consiglia di far bollire le castagne e di schiacciarle come se si preparasse un purè aggiungendovi del succo di limone: il cataplasma così ottenuto va applicato sulle macchie per una ventina di minuti.
  • L’infuso di foglie di castagno è un ottimo tonico astringente della pelle.
  • La polpa delle castagne può diventare una crema fluida da utilizzare come detergente o maschera emolliente per il viso.
  • Per riconoscere e scartare le castagne non buone basta metterle a bagno in acqua fredda per circa un’ora, quelle che verranno a galla saranno da scartare perché sicuramente ‘’fallate’’.
  • L’acqua di cottura delle castagne può essere utilizzata per sciacquare i capelli dopo il lavaggio per renderli più lucidi ed esaltarne i riflessi biondi.
  • La farina di castagne può essere utilizzata per preparare torte, ciambelle, frittelle e pane.
LE FRAGOLE

Ricette della salute

LE FRAGOLE

PARLIAMO DI OBESITA'

Sovrappeso e obesità

PARLIAMO DI OBESITA'

Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies.